Memoria in chiaroscuro

 12,00  10,20

Memoria in chiaroscuro

Un’immagine intima e inedita di Frida Kahlo che ci viene restituita attraverso le parole e i disegni di altre due donne che si sono fatte interpreti della sua sensibilità.

Descrizione

Diario apocrifo di Frida Kahlo

In un elegante cofanetto, un libro e 8 tavole originali di Mariella Biglino, a tiratura limitata, raccontano la vita appassionata e appassionante di una grande artista: un’immagine intima e inedita di Frida Kahlo che ci viene restituita attraverso le parole e i disegni di altre due donne che si sono fatte interpreti della sua sensibilità.

Il ritratto di una donna “normale” che ebbe una vita eccezionale, di un’artista geniale che divenne un mito. Dall’infanzia al momento in cui si ammala di poliomielite, dai giorni di scuola all’incidente che la lasciò menomata. Poi le prime opere, l’incontro con Diego Rivera, gli alti e bassi della malattia e dell’amore fino alla morte. La scrittura piana, malinconica, rende plausibili le notizie già molto note sulla vita dell’artista e vi aggiunge una dimensione intima.

Informazioni aggiuntive

Spese di spedizione

Gratis via Posta. Gratis con corriere se spendi più di 25 euro e 8 euro se spendi meno.

Tempi di spedizione

2-7 giorni lavorativi via Posta. 24-48 ore lavorative via Corriere.

Fatture

Per l’acquisto di libri materiali non viene emessa fattura in quanto l’IVA è assolta dall’editore ai sensi dell’articolo 74 D.P.R. 633/1972.Una fattura può essere comunque richiesta inoltrando una email a ordini@iacobellieditore.it

SCHEDA

  • Altezza : 23 cm
  • Larghezza : 16 cm
  • Pagine : 144
  • Data di pubblicazione : aprile 2014
  • Isbn : 9788862522434

BIO

Olivia Casares

Nata in Ecuador, ha studiato negli Stati Uniti e in Polonia. Ha insegnato Storia dell’arte presso l’Universidad Tecnológica Equinoccial di Quito e ha collaborato con l’Istituto Universitario Orientale di Napoli. Ha scritto, tra l’altro, "La casa de don Eloy está cerrada" e "La fascinación de la medusa". Questo è il suo ultimo lavoro e il primo romanzo tradotto in italiano.