13,00

Scrivere con l’inchiostro bianco

La Scrittura raccontata: per riflettere e interrogare

Descrizione

Perché si scrive? Come si scrive? Domande antiche poste più e più volte, cui però negli ultimi anni se n’è aggiunta un’altra che periodicamente – e polemicamente – agita i cenacoli letterari e le terze pagine dei quotidiani: esiste una scrittura femminile? O per dirla in maniera più appropriata: l’appartenenza a un genere sessuale o all’altro influisce sulla parola scritta e sull’arte del racconto? Maria Rosa Cutrufelli, autrice di romanzi notissimi come D’amore e d’odio (2008) e Il giudice delle donne (2016), dà una sua risposta che è allo stesso tempo una proposta di riflessione e di confronto con scrittori e critici. E lo fa nell’unico modo possibile senza risultare astratta o ideologica: mettendo in campo l’autobiografia e l’esperienza, partendo dalla vita vissuta e tornando indietro, fino ai grandi miti fondativi della nostra cultura. Insomma, raccontando.


ARTICOLI, RECENSIONI E…

Recensione
(Loretta Junck, Dol’s Magazine, 17 novembre 2018)

Le donne, la scrittura e la storia non ancora narrata
(Giorgia Serughetti, Femministerie, 5 novembre 2018)

Intervista a Maria Rosa Cutrufelli
(Letture.org, ottobre 2018)

Citazione
(Adriana Chemello, Leggendaria, n. 131 settembre 2018)

La bianca scrittura di Maria Rosa Cutrufelli
(Neria De Giovanni, Portale letterario, 4 ottobre 2018)

Recensione
(Sandra Petrignani, Immaginazione n. 307, 4 ottobre 2018)

Scrivere con l’inchiostro bianco. Intervista a Maria Rosa Cutrufelli
(InGenere, 1 ottobre 2018)

Quello che della scrittura ancora non sapete
(Marilù Oliva, HuffPost, 26 settembre 2018)

Storie di donne, letteratura di genere/ 234
(Luciana Grillo, L’Adigetto, 30 agosto 2018)

Avventure letterarie e politiche sessuate
(Lea Melandri, il manifesto, 30 agosto 2018)

Quello che le donne non scrivono
(Barbara Mapelli, Corriere della Sera, 20 luglio 2018)

Perché le donne ora raccontano invece di essere raccontate
(Silvana Mazzocchi, Repubblica, 18 luglio 2018)

Estratto
(Letteratitudine, 16 luglio 2018)

Recensione
(Daniela Domenici, Daniela e dintorni, 1 luglio 2018)

Maria Rosa Cutrufelli ospite a Fahrenheit – Rai Radio 3 – il 26 giugno 2018

      Ascolta l'intervista

Recensione
(Gabriele Ottaviani, Convenzionali, 25 giugno 2018)

PRESENTAZIONI E DISCUSSIONI

SCHEDA

  • Altezza : 18
  • Larghezza : 11
  • Pagine : 120
  • Data di pubblicazione : giugno 2018
  • Isbn : 9788862524100

BIO

Maria Rosa Cutrufelli

Maria Rosa Cutrufelli nata a Messina, cresciuta fra la Sicilia e Firenze, ha studiato a Bologna e, dopo aver viaggiato e vissuto per qualche anno in Africa, ha scelto di fermarsi a Roma. I suoi saggi e i suoi romanzi sono tradotti in una ventina di lingue. Fra i romanzi ricordiamo: La donna che visse per un sogno (nella cinquina del Premio Strega, vincitore dei premi Penne, Alghero-Donna, Racalmare-Sciascia), La briganta, Complice il dubbio, D’amore e d’odio (vincitore del Premio Tassoni), I bambini della Ginestra (vincitore del Premio Ultima Frontiera). I suoi romanzi sono pubblicati da Frassinelli, Longanesi, La Tartaruga; mentre i suoi saggi da Editori Riuniti e Feltrinelli.