Sensibili Guerriere

 14,90  12,67

Sensibili Guerriere

Sulla forza femminile

Descrizione

Se nel senso comune un tempo agli uomini erano attribuiti forza e capacità di agire e alle donne debolezza e passività, che cosa è cambiato dopo almeno trent’anni di femminismo? E soprattutto: cosa è passato nell’immaginario delle giovani donne, nella loro consapevolezza di sé?

I testi presentati in questo volume – frutto di un lavoro seminariale durato circa due anni – interroga luoghi comuni e acquisizioni date per scontate, in un confronto con le differenze tra Occidente e Oriente e alla luce delle opere di alcune grandi pensatrici: Carla Lonzi, Christine de Pizan, María Zambrano, Simone Weil e Angela Putino. Forza non significa necessariamente violenza, né la passività sempre si contrappone all’agire radicale.

Saggi di Alessandra Chiricosta, Federica Dragoni, Maria Raffaella Fiori, Angela Lamboglia, Eleonora Mineo, Laura Percoco, Giada Sarra e Federica Voci


ARTICOLI, RECENSIONI E…

Recensione
(Graziana Licciardi, Amante dei Libri Blog, 25 aprile 2017)

Recensione
(La locanda dei libri, 21 marzo 2017)

Federica Giardini parla di “Sensibili guerriere” su Rai Cultura e Filosofia

PRESENTAZIONI E DISCUSSIONI

Informazioni aggiuntive

Spese di spedizione

Gratis via Posta. Gratis con corriere se spendi più di 25 euro e 8 euro se spendi meno.

Tempi di spedizione

2-7 giorni lavorativi via Posta. 24-48 ore lavorative via Corriere.

Fatture

Per l’acquisto di libri materiali non viene emessa fattura in quanto l’IVA è assolta dall’editore ai sensi dell’articolo 74 D.P.R. 633/1972.Una fattura può essere comunque richiesta inoltrando una email a ordini@iacobellieditore.it

SCHEDA

  • Altezza : 20,5 cm
  • Larghezza : 12 cm
  • Pagine : 156
  • Data di pubblicazione : -
  • Isbn : 9788862520768

BIO

Federica Giardini

Federica Giardini insegna all’Università di Roma Tre, è redattrice di "DWF" e di "European Journal of Women’s Studies". Collabora con Diotima ed è nel comitato direttivo di Iaph. Tra i suoi testi: "Relazioni. Differenza sessuale e fenomenologia" (2004), "Il pensiero dell’esperienza" (2008) e "L’alleanza inquieta. Dimensioni politiche del linguaggio" (2011).