15,00

Per un pugno di amianto

L’avventura di un minatore siciliano a Cassiar

Descrizione

È un libro di memorie, raccolte con pazienza certosina dal protagonista, un uomo che agli inizi degli anni ’60 parte dalla Sicilia per andare a lavorare in una miniera di amianto, a -40° a Cassiar, in Canada al confine con l’Alaska. Dagli anni ’80 le nuove scoperte sulla tossicità dell’amianto ne azzerarono praticamente l’uso in tutto il mondo, e la miniera, dopo un breve declino, fu costretta a chiudere. Declino che piano piano spense i motori dei bulldozer, le micce degli esplosivi e il via-vai nelle strade di Cassiar. Un declino che però non impedì alle fibre di asbesto di attecchire nei polmoni di quanti avevano cercato proprio qui un riscatto, senza sapere di avere firmato un patto con il diavolo.

ARTICOLI, RECENSIONI E…

Recensione
(Luca Menichetti, Lankenauta, 11 settembre 2016)

Recensione
(Globus Magazine, 19 luglio 2016)

Il video girato dal protagonista del libro con alcuni colleghi artificieri mentre preparano un blast

PRESENTAZIONI E DISCUSSIONI

Informazioni aggiuntive

Spese di spedizione

Gratis via Posta. Gratis con corriere se spendi più di 25 euro e 8 euro se spendi meno.

Tempi di spedizione

2-7 giorni lavorativi via Posta. 24-48 ore lavorative via Corriere.

Fatture

Per l’acquisto di libri materiali non viene emessa fattura in quanto l’IVA è assolta dall’editore ai sensi dell’articolo 74 D.P.R. 633/1972.Una fattura può essere comunque richiesta inoltrando una email a ordini@iacobellieditore.it

SCHEDA

  • Altezza : 23 cm
  • Larghezza : 16 cm
  • Pagine : 224
  • Data di pubblicazione : giugno 2016
  • Isbn : 9788862523103

BIO

Author

Filippo La Torre nasce a Palermo in una stalla ma non venne chiamato come Nostro Signore. Trascorre i primi anni della sua vita in un collegio ma non era Oxford e nemmeno Cambridge. Ancora prima di diventare maggiorenne si arruola nella Marina Militare dove impiega altri sei anni della sua vita a tirare un remo. Dopo il congedo ritorna nella città natale dove attualmente vive e lavora. Scopre a tarda età che oltre al rugby, sport che ha praticato e che tuttora segue con impegno e passione, la sua vita può essere piacevolmente attraversata dalla compagnia di una tastiera e di un monitor. Ha curato per l’Ora Quotidiano on line un blog allegro, scherzoso e andante sulla palla ovale. Con la pubblicazione di questo libro e altri già in cantiere gode dell’orgoglio di sentirsi uno “scrittore”.