Descrizione

Questo romanzo prende spunto dal “Papiro chirurgico” datato attorno al 1550 a.C., ma il cui contenuto svela un’origine più antica. Questo documento pone questioni di un’attualità impressionante sul significato della parola “curare” e sul concetto di “buona morte”. Gli egizi infatti ritenevano che la medicina fosse “un’arte necessaria” per la sopravvivenza del corpo, ma soprattutto per quella dell’anima. L’autrice immagina una storia che si snoda fra le mura di un istituto di ricerca di Boston, Parigi e l’antico Egitto con due donne alle prese con l’arte medica.

Informazioni aggiuntive

Spese di spedizione

Gratis via Posta. Gratis con corriere se spendi più di 25 euro e 8 euro se spendi meno.

Tempi di spedizione

2-7 giorni lavorativi via Posta. 24-48 ore lavorative via Corriere.

Fatture

Per l’acquisto di libri materiali non viene emessa fattura in quanto l’IVA è assolta dall’editore ai sensi dell’articolo 74 D.P.R. 633/1972.Una fattura può essere comunque richiesta inoltrando una email a ordini@iacobellieditore.it

SCHEDA

  • Altezza : 21 cm
  • Larghezza : 15 cm
  • Pagine : 96
  • Data di pubblicazione : -
  • Isbn : 9788862520263

BIO

Paola Cosmacini

Paola Cosmacini ha lavorato come aiuto radiologo pubblicando oltre 50 lavori di argomento radiologico. Ha scritto con Patrizia Piacentini "Appunti sulla storia dello studio radiografico delle mummie antico-egiziane" e "L’Egitto ai raggi X".