In offerta!

 12,00 10,20

Donnità

I versi di una ragazza degli anni Sessanta, libera di vivere, amare, fantasticare

Descrizione

Donna, femminista e lesbica: ma soprattutto poeta Edda Billi, che in questo volume propone un centinaio di componimenti divisi in 5 raccolte – “Lucy”, “Calce viva”, “La giostra della frullana”, “Barlumi”, “I mangiatori di simboli”. Una poeta consapevole di essere dentro un “corpo politico” ma senza nessuna pretesa di poesia civile: la sua è la parola lucida e dolente di un’anima che scava e vola, che sa sorprendere la natura segreta di cose e animali, che dà alla rabbia e al dolore la quiete della pietà, che sa l’incanto d’amore trovato e perso ed è capace di prendere per mano, come un’amica attesa, anche la morte.

A cura di Paola Mastrangeli
Postfazione di Carla Vasio


ARTICOLI, RECENSIONI E…

Lo “scandalo dei corpi pensanti” nelle poesie di Edda Billi
(Carla Guidi, Daily Green, 13 dicembre 2019)

Recensione
(Antonella Lucchini, Mangialibri, 13 giugno 2019)

Recensione
(Quotidiano del Sud, 4 dicembre 2018)

Recensione
(Daniela Domenici, Daniela&dintorni, 9 novembre 2018)

PRESENTAZIONI E DISCUSSIONI

SCHEDA

  • Altezza : 18
  • Larghezza : 11
  • Pagine : 96
  • Data di pubblicazione : novembre 2018
  • Isbn : 9788862524322

BIO

Edda Billi

Edda Billi nata nella Maremma grossetana nel 1933, è figura di primissimo piano del femminismo romano sin dagli anni Settanta e amata decana della Casa Internazionale delle Donne di Roma. Per iacobellieditore ha pubblicato Isolanotte e Donnità.