fbpx

Home

Home

Freschi di stampa

IL PRINCIPE DELL’EROS
Playman, Playboy, Excelsior, Penthouse. Memorie di eleganti trasgressioni
di Massimo Balletti
Collana:

 19,80 18,81ACQUISTA

A partire dalla metà degli anni 60, Massimo Balletti ha vissuto una grande stagione dell’editoria italiana, così come è stato protagonista e testimone della rivoluzione sessuale che cominciava a cambiare il modo di pensare, mostrare, vivere l’eros. Redattore capo per “Le Ore”, “ABC”, “Men“, “Playmen”, Balletti è stato il primo direttore dell’edizione italiana di “Playboy” e l’artefice, insieme all’editore Saro Balsamo, del mensile di life-style maschile “Excelsior”, pietra miliare di un immaginario che fondeva eleganza e trasgressione. Con amore, umorismo e una punta di nostalgia, Balletti racconta la sua vita come un’avventura costellata di sogni da realizzare e incontri spesso trasformati in solide amicizie. Sfilano così editori molto diversi tra loro ma sempre disposti a rischiare come Giorgio Mondadori, Saro Balsamo, Adelina Tattilo, grandi fotografi come Mimmo Cattarinich e Roberto Rocchi, scrittori leggendari come Gian Carlo Fusco, alfieri della pornografia come Moana Pozzi e Larry Flynt. Questa autobiografia, “libro di libertà e di buone intenzioni”, è il ritratto di un’epoca e di un’idea guidata dal culto per la bellezza e dalla cura per il proprio lavoro.

NATHAN
Il sindaco di Roma dalla parte del popolo
di Maria Immacolata Macioti
Collana:

 14,00 13,30ACQUISTA

“Non c’è trippa per gatti” è uno degli aneddoti legati alle gesta di Ernesto Nathan. Un libro che racconta uno dei più prestigiosi sindaci di Roma, che agli inizi del Novecento, nonostante le forti resistenze della nobiltà romana e del Vaticano, ipotizzò e realizzò importanti cambiamenti nella città, stimolando anche un piano regolatore che avrebbe concorso a mutare il volto di Roma, di cui ancora oggi, quartieri come San Saba e Prati, ce ne danno un’idea. In un’epoca in cui la capitale d’Italia sembra affondare nel degrado, in cui il traffico deve fare i conti con vie rese difficili da un asfalto con continue buche e avallamenti, marciapiedi dissestati, in cui l’incuria ha fatto sì che siano a rischio anche gli alberi e in genere il verde, riscoprire il sindaco ebreo e massone, inglese di nascita, fautore della scolarizzazione, convinto della necessità di dare casa agli strati meno ricchi della popolazione, può ricordare a tutti che una città altra è possibile. Nel centenario della sua morte ricordiamo il divulgatore di Giuseppe Mazzini, ma anche l’uomo che sapeva guardare al futuro e che lavorava per una grande capitale, aperta a chi avesse volontà di impegnarsi per la sua vivibilità, senza chiusure preconcette.

AUTOPSIA DI UNA FELICITÀ MANCATA
Perché l’amore è in grado di superare tutti i confini
di Annalisa Marinelli
Collana:

 8,99 -  18,00 8,54 -  17,10ACQUISTA

Un’autopsia senza cadavere, questo è l’inusuale incarico che Arianna D., anatomopatologa alle soglie della pensione vede affidarsi da Giovanna Docra, antropologa di 47 anni, trasferitasi a Stoccolma, con marito e due figli gemelli, in cerca di realizzazione professionale. Si tratta d’indagare quel “qualcosa” che Giovanna sente sia morto a causa di una mancata storia d’amore con un giovane svedese, innesco della propria crisi esistenziale. L’autopsia è svolta con strumenti della biblioteca anziché con quelli consueti del gabinetto medico legale. In un doppio io narrante, è di Giovanna la cronaca dei fatti amorosi che Arianna mette a verbale mentre è quest’ultima che racconta la relazione che si sviluppa tra le due donne. La dettagliata ricostruzione delle vicende impone alla verbalizzante la stessa discesa agli inferi e spasmodica risalita vissute da Giovanna, come in un vero e proprio rito iniziatico. Le 15 settimane di ascolto sempre più partecipato sfociano in una sorellanza grazie alla quale Arianna individua il bandolo della matassa che le consentirà di stendere il rapporto autoptico finale. Identità della vittima, circostanze e cause della morte – in un colpo di scena – trasformano l’autopsia in una sorta di manovra ostetrica aprendo a una rinascita. È un romanzo che parla d’amore e di come la nostra civiltà abbia preteso di normarlo. Parla di lingua e linguaggi, di confini e sconfinamento tra nazioni, culture, età, convenzioni sociali e stagioni della vita. Ma anche tra razionalità e follia.

ALTRE STRADE
Itinerari sulle strade bianche fra Lazio, Umbria e Toscana. Storie di resistenza rurale
di Adio Provvedi
Collana:

 15,00 14,25ACQUISTA

Tre itinerari da percorrere in macchina e a piedi nel territorio compreso tra l’Alto Lazio, la Bassa Toscana e l’Umbria Occidentale, in un’area dove i confini si percepiscono solo dalle tabelle lungo le strade o dalle carte geografiche. Itinerari da percorrere attraverso strade poco conosciute… e se qualche volta vi perdete prendetela bene… tornando indietro tutto assume un altro aspetto. Itinerari da percorrere parlando con chi incontrate, vi squadreranno un po’ all’inizio ma poi cominceranno raccontarvi leggende di quei luoghi.  Itinerari con inconvenienti: la polvere d’estate, il fango d’inverno, le buche, il fondo difettoso, ma tutti inconvenienti che hanno un infallibile rimedio: andare piano. Andando piano non si alza polvere, si schizza poco fango, si evitano le buche, ma soprattutto ci si guarda intorno. Avvicinarsi, contaminarsi, percorrere con empatia e curiosità i tracciati suggeriti, godere da vicino e con lentezza di colori e panorami, conoscere i “resistenti”, gli attori dell’affresco, per sperare che, amandolo, si possa anche noi continuare a salvare questo angolo di mondo e, con esso, il mondo intero. A ogni itinerario è associata una playlist di canzoni che sembrano fatte apposta per i paesaggi che attraversiamo; potete utilizzare queste playlist o organizzarvene una vostra, ma un po’ di musica in sottofondo ci sta sempre bene.

Con la collaborazione di Filippo Belisario e illustrazioni di Pietro D’Antoni

GENERI ALIMENTARI
Cibo, donne e nuovi immaginari
a cura di Daniela Finocchi e Luisa Ricaldone
Collana:

 13,00 12,35ACQUISTA

Niente parrebbe più scontato del rapporto tra donne e cibo: coltivare, raccogliere, cucinare, nutrire fanno parte da millenni di quei compiti di cura che consentono la riproduzione, materiale e simbolica, della specie umana. Eppure negli ultimi tempi sotto i riflettori troviamo in maggioranza gli chef: “stellati” di fama, regnano nelle cucine dei sempre più numerosi programmi e nei contest culinari della Tv generalista o dei canali dedicati. E invece c’è tutto un universo femminile ancora poco esplorato da far emergere: quello dell’immaginazione, che si traduce in scritture – letterarie, artistiche, televisive – che raccontano e indagano la “vocazione” delle donne per l’arte culinaria e l’importanza che il nutrire ha anche sul piano relazionale. Ma anche le ossessioni e le paranoie che il rapporto col cibo, nei suoi polivalenti significati, può veicolare. Attraverso un’ampia ricognizione di testi letterari, le autrici di questi saggi esplorano con penna lieve il forte legame che unisce cibo e parola, pensieri ed emozioni, mettendo in evidenza come fra quotidianità e aspirazioni, salvaguardia delle tradizioni e cambiamento, salute e malattie, il discorso che coniuga cibo e donne risulti davvero centrale per comprendere un presente in continua trasformazione. Ai saggi di studiose provenienti da discipline diverse, si affiancano tre racconti originali di donne straniere che scrivono in italiano e che negli anni sono risultate vincitrici al Concorso Letterario “Lingua Madre”: perché non c’è dubbio che il fenomeno migratorio ha avuto e avrà un forte impatto anche nel nostro rapporto con il cibo.

GLI ANNI DIVERSI
Milano nel primo dopoguerra vista con gli occhi di una bambina
di Alessandra Marzola
Collana:

 14,00 13,30ACQUISTA

La generazione di coloro che sono stati “concepiti in guerra e partoriti nella pace” testimonia dei cambiamenti forse più rapidi e spettacolari dell’Italia post-bellica. Questo memoir di Alessandra Marzola racconta solo i primi 13 anni della sua vita ma lo fa in modo straordinario, calandosi in un sé bambina e poi adolescente con la freschezza, le incertezze e gli interrogativi di cui sono portatori i figli e le figlie di famiglie passate faticosamente negli anni di guerra e nel primo periodo della ricostruzione. Il racconto di ferma alle soglie del boom economico che negli anni Sessanta avrebbe investito l’Italia. La datazione non è casuale: il 1959 è l’anno della morte del padre, quello che per l’autrice segna un prima e un dopo. Ma intanto la narrazione cresce nel tempo, dall’ingenuità di una bambina che poco comprende non solo di cosa sta accadendo nel Paese ma anche delle dinamiche complesse e a volte molto faticose della sua grande famiglia, fino alla maggiore consapevolezza che le fornisce l’accumulo dei tasselli costituiti da frammenti di ricordi, storie riportate, testimonianze casuali e incomplete. Milano è sullo sfondo, colta nelle sue rapide trasformazioni, protagonista e scenario di un racconto coinvolgente e commovente che, nella minuzia dei particolari, nei piccoli eventi e nelle emozioni, trova un suo significato storico e universale.

IL VERDE ORIZZONTE SI INFIAMMA
Storie di una generazione sospesa
di Patrizia Magli
Collana:

 14,50 13,78ACQUISTA

Nove racconti come tasselli di un puzzle che compongono una narrazione che ha il sapore dell’inattualità, del fuori tempo massimo, “vintage” appunto. Perché l’americano David, uno dei due principali protagonisti di questa storia, è un quarantenne professore americano pieno di domande, che decide di trascorre il suo anno sabbatico in Italia nei mesi subito successivi alla caduta del Muro di Berlino. È lui il filo rosso di vicende scandite da una colonna sonora che predilige il blues e in cui si intrecciano le vite, i dubbi e le speranze di una generazione sospesa tra un prima e un dopo l’89. Il titolo Verso Ovest il verde orizzonte s’infiamma, è una citazione dal Pierrot Lunaire di Schönberg. Il Pierrot, infatti, è un’apparizione che si manifesta inaspettata all’inizio e, continuamente inseguita e sognata, ritorna alla fine del libro: figura simbolica in un’epoca della vita in cui un gruppo di quarantenni si trova in bilico tra due mondi e tra le loro riconfigurazioni geopolitiche, tra gli ideali della prima giovinezza e le ambizioni della maturità, tra l’amore reale e quello sognato, tra chi è un puro esteta e chi invece la bellezza non si limita a osservarla, ma la produce.

Recensione
Dove, 6 giugno 2021

LEGGI > ALTRE STRADE di Adio Provvedi


Recensione
Gabriele Ottaviani, Convenzionali, 2 giugno 2021

LEGGI > AUTOPSIA DI UNA FELICITÀ MANCATA di Annalisa Marinelli


Recensione
Floriana Coppola, Menabò Online, 1 giugno 2021

LEGGI > LA DONNA CAPOVOLTA di Titti Marrone


Gianni Rivolta a Quante Storie
Rai3, 25 maggio 2021

LEGGI > GARBATELLA TRA STORIA E LEGGENDA di Gianni Rivolta


Recensione
Marta Ajò, Donne ieri oggi e domani, maggio 2021

LEGGI > AUTOPSIA DI UNA FELICITÀ MANCATA di Annalisa Marinelli


Recensione
Felice Laudadio, Sololibri, 21 maggio 2021

LEGGI > COSÌ PARLÒ LA GIOCONDA di Carla Cucchiarelli


Percorsi Lettura


Giu
17
Gio
2021
Generi alimentari: presentazione online a Feminism – Fiera dell’Editoria delle Donne @ Feminism - Fiera dell'Editoria delle Donne
Giu 17@18:00–19:30
Generi alimentari: presentazione online a Feminism - Fiera dell'Editoria delle Donne @ Feminism - Fiera dell'Editoria delle Donne

Giovedì 17 giugno alle 18.00 in streaming sulla pagina Facebook di Feminism 4 presentazione a cura del Concorso Letterario Lingua Madre di “Generi alimentari. Cibo, donne e nuovi immaginari” curato da Daniela Finocchi e Luisa Ricaldone.

Intervengono:
Adriana Chemello, scrittrice e saggista, Società Italiana delle Letterate già Università degli Studi di Padova e parte del Gruppo di studio CLM
Cristina Giudice, docente di Storia dell’arte all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Società Italiana delle Letterate e parte del Gruppo di studio CLM
Claudiléia Lemes Dias, scrittrice, blogger, mediatrice culturale, vincitrice Primo Premio III edizione Concorso letterario nazionale Lingua Madre (2009)

Moderano:
Daniela Finocchi, giornalista, saggista, ideatrice e responsabile del Concorso letterario nazionale Lingua Madre
Luisa Ricaldone, già docente all’Università degli Studi di Torino, componente della Società Italiana delle Letterate e della Giuria del CLM

L’evento si terrà online e potrà essere seguito sulla pagina Facebook della Libreria Tuba

Le ciociare di Capizzi: presentazione in occasione di “Viaggio letterario” @ (ME) Capo d'Orlando
Giu 17@19:00–20:15

Giovedì 17 giugno alle 19.00 Marinella Fiume presenterà il suo libro “Le Ciociare di Capizzi” in occasione della manifestazione “Viaggio letterario” a Capo d’Orlando (Messina).

 

Giu
18
Ven
2021
Il libro di tutti e di nessuno: presentazione a Firenze @ Giardino dei Ciliegi
Giu 18@17:30–19:00
Il libro di tutti e di nessuno: presentazione a Firenze @ Giardino dei Ciliegi

Venerdì 18 giugno alle 17.30 in streaming su Zoom e sulla pagina Facebook de Il Giardino dei Ciliegi Viviana Scarinci presenterà il suo saggio “Il libro di tutti e di nessuno. Elena Ferrante, un ritratto delle italiane del XX secolo“.

L’autrice sarà in dialogo con Elvira Federici, presidente della SIL – Società Italiana delle Letterate, e con Clotilde Barbarulli de Il Giardino dei Ciliegi.

Su www.facebook.com/ilgiardinodeiciliegifirenze

Tela di Taranta – presentazione a Padova @ (PD) Sala Paladin di Palazzo Moroni
Giu 18@18:30–19:45
Tela di Taranta - presentazione a Padova @ (PD) Sala Paladin di Palazzo Moroni

Venerdì 18 giugno alle 18.30 a Padova Elianda Cazzorla presenterà in anteprima il suo nuovo romanzo “Tela di Taranta” all’interno della manifestazione PiazzaAPULIA2021.
Ilaria Specchia psicoterapeuta funzionale e danzatrice interverrà con l’autrice.

Giu
22
Mar
2021
Altre strade: presentazione a San Lorenzo Nuovo (VT) @ (VT) San Lorenzo Nuovo
Giu 22@18:30–20:00

Martedì 22 giugno dalle 18.30 a San Lorenzo Nuovo (VT) si discuterà di “Altre strade. Itinerari sulle strade bianche fra Lazio, Umbria e Toscana. Storie di resistenza rurale“. Gli autori Adio Provvedi e Filippo Bellisario ne parleranno con Massimo Bambini, sindaco di San Lorenzo. L’evento si inserisce in “Estemporaneamente Festival”.

Giu
23
Mer
2021
Tela di Taranta di Elianda Cazzorla in anteprima a Feminism 4 @ Feminism 4 - Fiera dell'Editoria delle Donne
Giu 23@18:00–19:00
Tela di Taranta di Elianda Cazzorla in anteprima a Feminism 4 @ Feminism 4 - Fiera dell'Editoria delle Donne

Mercoledì 23 giugno alle 18 Elianda Cazzorla presenterà in anteprima online a Feminism 4 il suo nuovo libro “Tela di Taranta”. Ne parlerà con la giornalista Silvia Neonato.

L’evento si potrà seguire sulla pagina Facebook di Feminism

https://www.facebook.com/feminismfieraeditoria

Set
9
Gio
2021
Generi alimentari: presentazione alla Libreria Luna’s Torta di Torino @ (TO) Libreria Luna's Torta
Set 9@18:30–20:00
Generi alimentari: presentazione alla Libreria Luna's Torta di Torino @ (TO) Libreria Luna's Torta

Giovedì 9 settembre alle 18.30 presso la Libreria Luna’s Torta di Torino sarà presentato “Generi alimentari. Cibo, donne e nuovi immaginari” a cura di Daniela Finocchi e Luisa Ricaldone.

Le autrici saranno in dialogo con Cristina Giudice e Valeria Gennero.


immagine_corso.fw
A fronte di un mercato editoriale sempre più selvaggio e poco attento all’anima del libro, molti editori, si sono conquistati in questi anni un posto di rilievo nell’editoria di qualità, riscoprendo l’amore che c’è dietro al libro nel senso più artigianale del termine.

Molti editori indipendenti (ovvero non soggetti ai grandi monopoli editoriali), hanno iniziato a frequentare strutture tipografiche, ricreando così quel rapporto di scambio che, travalicando il puro aspetto commerciale, ha evidenziato una ricerca della qualità e una capacità di realizzazione che ci sembra richiami molto l’atmosfera della Tipografia Rinascimentale dove autore e tipografo creavano Opere d’Arte.

Scrittore, editore, grafico, tipografo, libraio, lavorano così tutti insieme, alla creazione di quell’oggetto, che quasi per magia diventa libro. Quell’oggetto che arriva nelle vostre mani, vi accompagna a letto e sull’autobus, a scuola e al lavoro, al mare e in montagna, portandosi dietro, insieme alla sua storia personale, anche le storie di un gruppo di professionisti che ogni giorno trasformano il loro lavoro in pura passione.

INFO E COSTI

Workshop
Workshop brevi che in modo non accademico forniranno gli strumenti per capire tutti i mestieri dell’editoria con uno stage finale in casa editrice per i più meritevoli .
Durante tutti i corsi sarà possibile osservare dal vivo ogni tipo di lavorazione compresa la stampa e l’allestimento. I corsi si terranno infatti in un centro tipografico e redazionale e tenuti dal personale della casa editrice e da professionisti del settore. Verranno ospitati scrittori.

INFO E COSTI

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Biblioteche Di Roma (@bibliotechediroma)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 𝗔𝗹𝗲 𝟮.𝟬 (@crazy.__.nerd)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Igor Libreria (@igor.libreria)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🍿 Cinemio.it 🍿 (@cinemio.it)