fbpx

Home

Home

Freschi di stampa

RAISTEREONOTTE
Il programma notturno di Radio Rai nel periodo dal 1982 al 1995
a cura di Giampiero Vigorito
Collana:

 20,00 19,00ACQUISTA

Il programma radiofonico che ha contraddistinto più di una decade e che tuttora è il punto di riferimento transgenerazionale di moltissimi ascoltatori. Un suono accompagnato da una coda di ricordi e suggestioni che sono entrate nell’immaginario collettivo di milioni di italiani e che ha fatto delle loro notti una dimensione dell’anima. Con l’introduzione di Carlo Massarini, i contributi dei collaboratori storici e le testimonianze dei vip del mondo della musica e dello spettacolo: da Ligabue a Baglioni, da Bennato ad Arbore.

IL SALVATORI 2021
Oltre 20.000 canzoni con autori, interpreti, storia e aneddoti
di Dario Salvatori
Collana:

 30,00 28,50ACQUISTA

Oltre ventimila schede di canzoni e per ognuna titolo, autori, anno di pubblicazione, tutti gli interpreti che l’hanno registrata. Più un ampio commento storico-critico. Canzoni di tutti i tempi e di ogni nazionalità, che vanno a formare un dizionario di una vastità enorme. La prima opera reference ad abbracciare l’intero ciclo della musica registrata, toccando anche brani del Seicento e Settecento. Un dizionario utile come strumento di consultazione ma anche un appassionante libro di lettura. Un viaggio attraverso le canzoni che hanno cambiato la nostra vita.

ASCOLTA NEL VENTO. THE ROKES
Una discografia commentata
di Luciano Ceri
Collana:

 19,50 18,53ACQUISTA

Sono passati cinquant’anni dallo scioglimento dei Rokes, ma il loro ricordo continua ad essere sempre molto presente nella memoria collettiva del nostro Paese. Basta un’apparizione in televisione di Shel Shapiro per far riemergere dai ricordi ciò che significavano i Rokes per gli adolescenti degli anni Sessanta e per quanti dopo di loro continuarono a scoprire e ad apprezzare la loro musica. Significavano capelli lunghi, chitarre a freccia, una lingua italiana irresistibilmente piegata all’accento anglosassone, dischi in classifica, Piper Club, televisione in bianco e nero e caroselli pubblicitari. Insomma, una perfetta icona pop degli anni Sessanta e non a caso all’inizio del nuovo decennio si sciolsero, quasi volessero discretamente abbandonare una scena musicale che forse cominciavano a sentire non più consona al loro modo di essere artisti, per lasciare il posto ad altre canzoni, ad altre musiche, ad altri protagonisti. Ma quella scena musicale non l’hanno in realtà mai lasciata, non solo perché Shel Shapiro, il loro leader, continua a calcare i palcoscenici italiani dopo essere stato per tre decenni un autore e produttore discografico di grande successo. Ma anche perché, immancabilmente, alla radio ogni tanto spunta l’inconfondibile frase iniziale di chitarra elettrica di C’è una strana espressione nei tuoi occhi o il ritornello di Bisogna saper perdere, e visto che questo succede ormai da molto tempo, forse è arrivato il momento, visto che nessuno ancora lo ha fatto, di raccontare la storia di quei dischi, di quelle canzoni, di quelle chitarre. Attraverso l’analisi di tutti i 45 e 33 giri realizzati dal gruppo (con la riproduzione di tutte le copertine), delle pubblicazioni effettuate dopo il loro scioglimento, dei numerosi inediti sparsi qua e là e soprattutto attraverso le testimonianze dei quattro componenti dei Rokes – Shel Shapiro, Mike Shepstone, Bobby Posner e Johnny Charlton – rese in prima persona oppure estrapolate dai libri e dalle interviste pubblicate in tutti questi anni.

AQUILONE SULLA GARBATELLA
Una storia nel racconto del grande quartiere di Roma
di Adelio Canali
Collana: Fuori collana

 18,00 17,10ACQUISTA

Questo ultimo libro di Adelio Canali, si rivela un’alternanza continua, ben cadenzata tra storia e memoria: la prima per illustrare avvenimenti e personaggi importanti, date fondamentali tra gli anni Trenta e l’immediato dopoguerra; la seconda, invece, per riportare vicende minori, familiari o personali, di uomini, donne della Garbatella nel loro viaggio attraverso la grande storia di quello stesso periodo. Così, l’autore fissa con obiettivo imparziale i vari scenari storici e, al tempo stesso, recupera la memoria più intima delle emozioni, dei sentimenti individuali e collettivi. Addirittura Canali concilia l’affresco della grande storia, quella con la S maiuscola, con la minuta, dettagliata memoria dei tanti commercianti che allora costituivano il tessuto commerciale della Garbatella e rappresentavano un riferimento importante nella vita quotidiana di tante famiglie del quartiere; altrettanto efficacemente, accanto a grandi protagonisti della storia nazionale e romana contro la dittatura fascista, Adelio colloca la narrazione più segreta, personale dei suoi due indimenticabili amici: Maurizio Arena e Giorgio Cecilia, come lui desiderosi di volare verso nuovi spazi con la leggerezza di un colorato aquilone nel cielo del quartiere.

PRIMA E DOPO
La street art romana e il Coronavirus
di Carla Cucchiarelli
Collana: Guide

 19,50 18,53ACQUISTA

La street art e il coronavirus a Roma. Dal poster di Harry Greb con la famiglia in gabbia osservata da un panda, diventato un po’ l’emblema del lungo periodo di isolamento, al murale di Tom & Jerry sulla distanza sociale realizzato da Maupal, nella sua Borgo Pio. E poi Laika e la solidarietà con la comunità cinese, le aste di beneficienza, le mascherine, i lavori rimasti a metà. C’è un prima e un dopo nei racconti che emergono dai muri di Roma, prima e dopo la pandemia con gli artisti a creare nelle case, senza fermarsi mai. E c’è un prima e dopo anche per molti lavori cancellati repentinamente perché considerati offensivi: alcune opere di Tvboy, Maupal e Sirante. Perché l’arte urbana ha colto la confusione politica e l’incertezza di un periodo storico raccontandolo in modo incisivo. In Prima e dopo. La street art romana e il Coronavirus Carla Cucchiarelli prosegue il lavoro iniziato con il precedente libro, proponendo i nuovi murales della capitale, divisi per quartieri e raccontati spesso dagli stessi artisti che li hanno realizzati anche prima del lockdown. Da Torraccia con il suo Miglio d’Arte al Trullo dove sono le donne a fare da protagoniste, dalle Superwomen immortalate a Trastevere al più grande murales ecologico d’Europa, realizzato all’Ostiense con la vernice mangia smog. E poi il Grande Raccordo Anulare, Casal de’ Pazzi fino a raggiungere quei paesi che, a poca distanza da Roma, sanno coniugare l’arte con la voglia di rinascita e turismo. Un viaggio che ha un punto di partenza e che non si conclude mai, perché così è la street art, in perenne cambiamento. In continua evoluzione.

IL CONTAGIO DEL MALE
Il primo caso del commissario Costanza Petrini
di Sara Pollice
Collana: Graffiti

 14,00 13,30ACQUISTA

Quanti segreti può nascondere un piccolo paese nel Canavese? Tanti, troppi, come scoprirà “il” commissario Costanza Petrini, fresca di nomina e quindi controllata a vista dai suoi superiori. Già, perché lei è “una” commissaria, ma lavora con una squadra tutta maschile e dunque “commissario” si fa chiamare. Quando il cadavere di un uomo percosso, stuprato e alla fine barbaramente ucciso viene ritrovato nelle stradine di Pont Canavese, le indagini si annunciano subito assai difficili. E si intrecciano con una scomparsa su cui sembra non esserci alcuna pista da seguire. Costanza è donna pratica ed efficiente, dura ma intuitiva, non si dà mai per vinta anche quando gli indizi la porteranno a Marsiglia, dove la squadra di detective francesi del commissariato locale non sembrano proprio entusiasti di collaborare al caso. Tranne Antoine, il galante Antoine, che farà non poca fatica per conquistarsi la sua fiducia. Costanza duetta con il francese in un gioco che finisce con l’essere anche di seduzione, mentre cameratescamente saldo sembra il rapporto con il suo vice, fedele e instancabile. Sesso, denaro e malefici si rivelano elementi chiave del quadro che Costanza lentamente ricostruisce, mentre saranno i suoi sogni a rivelarle un’oscura vicenda di violenza che del delitto è l’antecedente nascosto. Un personaggio a tutto tondo, quello della commissaria di Pont, con la sua forza e le sue fragilità. Costanza Petrini è al centro di una trama ricca di colpi di scena e affollata di figure “minori”, che procede con la forza dei dialoghi. È lei il perno di due coppie assai ben riuscite: quella con il collega francese e quella con il suo vice, in un raddoppio della dinamica a due che ci consegna la tradizione del giallo.

IL LIBRO DI TUTTI E DI NESSUNO
Elena Ferrante, un ritratto delle italiane del XX secolo
di Viviana Scarinci
Collana: Workshop

 7,99 -  16,00 7,59 -  15,20ACQUISTA

Fenomeno tutto italiano ma diventato presto mondiale, l’opera di Elena Ferrante – autrice “invisibile” eppure sempre più presente nel dibattito culturale e letterario – rivela un universo complesso che mescola tradizione ed ipermodernità, realismo e immaginazione. Lavorando sulle relazioni e sulle sfumature, sul dicibile e l’indicibile delle vite dei suoi personaggi – soprattutto quelli femminili – sulla lingua e le architetture concrete e simboliche dei suoi romanzi, Ferrante ha trascinato la produzione letteraria italiana a firma femminile fuori da un cono d’ombra mettendola al centro della scena. Questa appassionante monografia – un lavoro critico che appare come imprescindibile per studiosi e appassionati, ma anche per semplici lettori e lettrici – segue i temi, le trame e il linguaggio dei romanzi, dall’Amore molesto alla quadrilogia dell’Amica geniale – anche in versione serial TV – e ancora fino al recentissimo La vita bugiarda degli adulti.
Basato su un ricchissimo apparato bibliografico italiano e internazionale, e senza trascurare anche interviste e testi non narrativi di Ferrante, il volume ha il respiro e lo spessore sia di una accurata messa a punto del dibattito critico su un’autrice e i suoi testi, sia delle ragioni di un successo senza precedenti.

Stereonotte, la musica non dorme mai
Roberto Biasco, Left, 15 gennaio 2021

LEGGI > RAISTEREONOTTE a cura di Giampiero Vigorito


Un’alimentazione vegetariana per la salute nostra e del Pianeta
Eloisa Dal Piai, Distantimaunite, 14 gennaio 2021

LEGGI > IL PICCOLO LIBRO VEGANO di Serena Ferraiolo


Street art: cronache dipinte
Federica Manzitti, Corriere della Sera, 13 gennaio 2021

LEGGI > PRIMA E DOPO di Carla Cucchiarelli


L’ultima pagina degli scrittori
Michele Caccamo, HuffPost, 12 gennaio 2021

LEGGI > L’ULTIMA PAGINA di Susanna Schimperna


Più di 20mila brani musicali in un libro
Anna Fusaro, il Centro, 10 gennaio 2021

LEGGI > IL SALVATORI 2021 di Dario Salvatori


Donne, guerra e resistenza. Una ricerca in movimento
Ivana Rinaldi, Bibliovorax, 11 gennaio 2021

LEGGI > LE CIOCIARE DI CAPIZZI di Marinella Fiume


Gen
21
Gio
2021
Incontro con le autrici di Femminismi Futuri @ Centro Studi Postcoloniali e di Genere - CSPG
Gen 21@14:30–17:00
Incontro con le autrici di Femminismi Futuri @ Centro Studi Postcoloniali e di Genere - CSPG

Per il Ciclo di seminari_Borderscapes del Centro Studi Postcoloniali e di Genere – CSPG, giovedì 21 gennaio è organizzato su Zoom l’incontro con le autrici di Femminismi Futuri. Teorie / Poetiche / Fabulazioni a cura di Lidia Curti con Marina Vitale e Nina Ferrante.

Introduce: Silvana Carotenuto
Intervengono le autrici:
Marina Vitale, Lidia Curti, Olga Solombrino, Tiziana Terranova, Antonia Anna Ferrante, Roberta Colavecchio, Alessandra Ferlito, Stamatia Portanova, Luciana Parisi.

Link Zoom per partecipare: https://us02web.zoom.us/j/4428918696?pwd=NWVZTVFheXZwRFhJUDBpUzliMG9SQT09&fbclid=IwAR14n-whIQ3Ngx7TbAjzMdfpC3bfwuePv6-xTT-QL5OpBpisuDUqOARMsM0

Info: https://www.facebook.com/events/4853398424735348

Gen
22
Ven
2021
Le ciociare di Capizzi: presentazione live su Zoom @ EVENTO ONLINE
Gen 22@19:00–20:00

Venerdì 22 gennaio alle 19 Maria Rosaria Grasso presenterà “Le Ciociare di Capizzi” di Marinella Fiume live su Zoom. Sarà presente l’autrice.

 


immagine_corso.fw
A fronte di un mercato editoriale sempre più selvaggio e poco attento all’anima del libro, molti editori, si sono conquistati in questi anni un posto di rilievo nell’editoria di qualità, riscoprendo l’amore che c’è dietro al libro nel senso più artigianale del termine.

Molti editori indipendenti (ovvero non soggetti ai grandi monopoli editoriali), hanno iniziato a frequentare strutture tipografiche, ricreando così quel rapporto di scambio che, travalicando il puro aspetto commerciale, ha evidenziato una ricerca della qualità e una capacità di realizzazione che ci sembra richiami molto l’atmosfera della Tipografia Rinascimentale dove autore e tipografo creavano Opere d’Arte.

Scrittore, editore, grafico, tipografo, libraio, lavorano così tutti insieme, alla creazione di quell’oggetto, che quasi per magia diventa libro. Quell’oggetto che arriva nelle vostre mani, vi accompagna a letto e sull’autobus, a scuola e al lavoro, al mare e in montagna, portandosi dietro, insieme alla sua storia personale, anche le storie di un gruppo di professionisti che ogni giorno trasformano il loro lavoro in pura passione.

INFO E COSTI

Workshop
Workshop brevi che in modo non accademico forniranno gli strumenti per capire tutti i mestieri dell’editoria con uno stage finale in casa editrice per i più meritevoli .
Durante tutti i corsi sarà possibile osservare dal vivo ogni tipo di lavorazione compresa la stampa e l’allestimento. I corsi si terranno infatti in un centro tipografico e redazionale e tenuti dal personale della casa editrice e da professionisti del settore. Verranno ospitati scrittori.

INFO E COSTI

 

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clizia🌻 (@clizia_liber)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barbie&manga (@mipiacelacannella)

Percorsi Lettura