In offerta!

 16,00 13,60

Chi si firma è perduto

Ennio De Concini: memorie di un fallito di successo

Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

In questa biografia si incontrano 50 anni e oltre di cinema e cultura. Ci sono tutti o quasi. Da Togliatti a Pasolini, da Orson Welles a Dmytryk, fino a Tarkovsky. È il lungo ritratto di un uomo lunatico. La ricostruzione di un caos di memorie alla ricerca del senso di un’esistenza e delle domande prime e delle ultime. Un racconto che è anche una lunghissima seduta di analisi che potrebbe non finire mai. Ennio De Concini, uno dei più grandi sceneggiatori e creatori di storie del cinema italiano, svela quello che nessun film avrebbe mai il coraggio di raccontare. Dagli esordi in Sciuscià di De Sica/Zavattini, mentre scrive per La Fiera Letteraria, passeggiando con Marinetti, Flaviano, Gadda, Ungaretti, Caproni, fino all’invenzione de La Piovra. Passando per incontri straordinari, con personaggi che portano i nomi di Stanley Kubrick, Roman Polansky, Rolling Stones, Peter Falck, Giuseppe De Santis, Pietro Germi, Raffaello Matarazzo, Mario Camerini, Tinto Brass, Mario Bava, Gillo Pontecorvo, Mario Monicelli, Roberto Rossellini, Franco Zeffirelli, Roberto Faenza, Carlo Lizzani, Dino Risi, Salce, Fellini… E poi l’invenzione dei sandaloni, quei film mitologici che hanno dato vita alla Hollywood sul Tevere, fino alla Swinging London e la Russia di Italiani Brava Gente. E ancora Carlo Ponti, Dino De Laurentis, Cristaldi a fargli da padri. Tante altre figure a fargli da fratelli e sorelle come Franco Rossi, Giuliano Montaldo, Franco Brusati, Silvana Mangano. C’è tanta gente, ma in fondo non c’è proprio nessuno. Perché campeggia solo la voce inarrestabile e torrenziale di quest’uomo che è stato il più grande storyteller del cinema italiano a raccontarci che il successo non esiste e il cinema niente altro è che un nessun dove di fronte al quale resta lo sgomento di un’esistenza che si sarebbe voluta diversa da quella realmente vissuta.

Postfazioni di Roberto Faenza e di Renato Minore


ARTICOLI, RECENSIONI E…

Jonathan Giustini al GR3 il 24 gennaio 2020

      Ascolta la puntata

“Chi si firma è perduto”. Un ritratto di De Concini
(Renato Minore, Il Messaggero, 20 gennaio 2020)

Ennio De Concini o il ritratto senza scrupolo di un uomo lunatico alla ricerca del senso di un’esistenza
(Maurizio Gregorini, La Voce, 14 gennaio 2010)

Ennio De Concini, un fallito di successo. Gli incontri con Kubrick, Monicelli, Orson Wells nel libro di Jonathan Giustini
(Paolo Festuccia, La Stampa, 18 gennaio 2020)

Viaggio alla ricerca del senso di un’esistenza
(Maurizio Gregorini, Primenews, 13 gennaio 2020)

Recensione
(Enzo Di Brango, Le Monde Diplomatique, dicembre 2019)

De Concini, un fallito da Oscar
(Leonardo Lodato, La Sicilia, 31 dicembre 2019)

Un fallito di successo. Vita e opere di Ennio De Concini in un libro da Oscar
(Patrizio J. Macci, Affaritaliani, 30 dicembre 2019)

Geniaccio storytelling
(Fumetto, Ottobre 2019)

Tra arte e vita. L’omaggio a De Concini
(la Repubblica Milano,  3 dicembre 2019)

Ennio De Concini e il suo cinema nel libro di Jonathan Giustini
(SkyTG24, 27 novembre 2019)

Chi si firma è perduto a Qui scomincia su Rai Radio 3 il 16 novembre 2019

      Ascolta la puntata

Chi si firma è perduto nella WonderParade di Wonder su Rai 4 il 12 novembre 2019

Jonathan Giustini intervistato da Daniela Ubaldi il 7 novembre 2019

      Ascolta l'intervista

‘Chi si Firma è perduto’, il libro di Jonathan Giustini su Ennio De Concini
(Tonino Merolli, Funweek, 29 ottobre 2019)

Jonathan Giustini su Rai News 24 il 27 ottobre 2019

Jonathan Giustini ospite di Radio in Blue
(Clicca qui per ascoltare l’intervista)

Recensione
(Renato Minore, L’immaginazione, settembre-ottobre 2019)

Jonathan Giustini ospite a Hollywood Party di rai Radio 3 il 16 ottobre 2019

      Ascolta l'intervento

 Maurizio Principato legge a Stile Libero – su radio Popolare – alcune pagine del libro il 15 ottobre 2019

      Ascolta la lettura

 Jonathan Giustini ospite del TG5 “La Lettura” il 9 ottobre 2019

Chi si firma è perduto consigliato da Vincenzo Mollica al Tg1 il 5 ottobre 2019

Il cinema si vendicherà dell’Italia dei «giuseppi»
(Claudio Risé, La Voce, 29 settembre 2019)

Recensione
(Gabriele Ottaviani, Convenzionali, 9 settembre 2019)

L’orizzontalità di Ennio De Concini, alla fine più vita che arte
(Roberto Carvelli, HuffPost, 4 settembre 2019)

PRESENTAZIONI E DISCUSSIONI

Informazioni aggiuntive

Spese di spedizione

Gratis via Posta. Gratis con corriere se spendi più di 25 euro e 5 euro se spendi meno.

Fatture

Per l’acquisto di libri materiali non viene emessa fattura in quanto l’IVA è assolta dall’editore ai sensi dell’articolo 74 D.P.R. 633/1972.Una fattura può essere comunque richiesta inoltrando una email a ordini@iacobellieditore.it

Tempi di spedizione

2-7 giorni lavorativi via Posta. 24-48 ore lavorative via Corriere.

SCHEDA

  • Altezza : 23
  • Larghezza : 16
  • Pagine : 302
  • Data di pubblicazione : Settembre 2019
  • Isbn : 9788862524445

BIO

Jonathan Giustini

Jonathan Giustini, giornalista e scrittore. Autore di numerosi libri di argomento musicale, tra questi: Carta da Musica (minimum fax), Un enigma chiamato Pupo (Rai Eri), Claudio Lolli/La terra, la luna e l’abbondanza (Stampa Alternativa), I Denovo/Tempi di libero rock (Arcana). Oggi si occupa di radiofonia e di musica a vari livelli. Nutre una passione per l’arte per la quale ha peccato, molto peccato.